free Pearl Jam album nice Daughtry hit qualitive Blood: The Last Vampire hit

free Pearl Jam album nice Daughtry hit qualitive Blood: The Last Vampire hit

 
 
Ulti Clocks content
Home Attualità S.Giovanni: verme nella pasta, incontro e nuovi accertamenti
31 | 10 | 2014 | 12:52
 604 visitatori online
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Repubblica.it > Homepage Repubblica.it: il quotidiano online in tempo reale.      Disoccupazione su al 12,6%, scende quella giovanile      Visco promuove il governo: "Conciliare crescita e conti pubblici"      Farnesina, è stallo sul nome del nuovo ministro che sostituirà la Mogherini      Scontri, Camusso a Renzi: "Abbassi i manganelli". Alfano alle Camere: "Brutto giorno per tutti"      Eduardo, da Napoli ha raccontato il mondo      Burkina Faso, golpe esercito: bruciato il Parlamento      Ungheria: Orban congela la tassa su Internet      "Partiti spa" sull’orlo del fallimento: senza fondi pubblici buco di 80 milioni      Il governo approva il 730 precompilato. Arriverà a casa per pensionati e dipendenti      Cucchi, attesa per la sentenza di appello. Pg chiede condanna per tutti      Vannoni: "Stamina fu ostacolata da un gruppo di potere torinese"      De Magistris torna a fare il sindaco, il Tar accoglie il suo ricorso      Bonus bebè a figli di immigrati: Lega e M5s votano contro. Pd all'attacco      Finmeccanica, Tremonti sotto accusa per corruzione. "Mai chiesto nulla"      Milano, Salvini vuole l'Esercito per le case popolari occupate: "Fate i controlli porta a porta"      Milano, la scure di Pisapia sul Comune: 60 milioni. Allarme per i tagli del Pirellone ad Atm      Lazio, arrestato per abuso d'ufficio il direttore regionale dell'Agenzia del Demanio      Gasolio abusivo importato dall'est Europa: la Gdf sequestra 42mila litri      Roma, paura da Eataly: dipendente accoltella due persone      Insegnanti italiani sempre più poveri. Ma in Europa gli stipendi crescono     
S.Giovanni: verme nella pasta, incontro e nuovi accertamenti
Sabato 01 Ottobre 2011 16:01
Sulla clamorosa vicenda del verme nella pastasciutta alla mensa della scuola materna ed elementare del Bani a S. Giovanni proseguono le indagini dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni, dell'azienda sanitaria e della Procura della Repubblica di Arezzo. Del resto, l'incontro di stamani tra una sessantina di genitori, il primo cittadino Maurizio Viligiardi, i responsabili di "Pluriservizi"  e la direzione scolastica ha messo in evidenza altri aspetti sui quali fare luce. Nel piatto di pasta "incriminato" sarebbero stati trovati anche dei non meglio precisati "puntini neri" che farebbero pensare addirittura a insetti. A chi di dovere il compito di dare risposte. Durante la riunione, nella quale le famiglie, attraverso i rappresentanti di classe, hanno ribadito la loro forte preoccupazione, secondo quanto ha riferito il sindaco Viligiardi, sembra che non sia emersa nessuna irregolarità nella fabbricazione degli alimenti. Il verme "originario", individuato da una maestra lo scorso 21 settembre è ancora sotto esame da parte dell'ufficio igiene della Asl e per la relazione finale bisognerà aspettare ancora. L'elemento più inquietante, però, è che i delegati di classe hanno confermato come un episodio analogo si sia ripetuto a distanza di neppure una settimana, quando altre insegnanti e alcuni bimbi avrebbero trovato nella pastasciutta dei granelli neri, di dimensioni maggiori di un chicco di pepe. Qualcuno azzarda che siano vermi essiccati o, come detto, insetti. Psicosi? Può essere, ma è certo che anche questo fatto nuovo sarà oggetto di accurate verifiche. D'altronde, durante la riunione, si è appreso che anche i piccoli della materna avrebbero notato la comparsa di strani "puntini" nelle vivande per tre giorni di fila. Sindaco e "Pluriservizi", dal canto loro, hanno cercato di rassicurare i genitori: l'amministrazione comunale e gli organi competenti stanno ritenendo la questione una priorità da chiarire . E mentre, da un lato, "Pluriservizi" e Comune precisano che i prodotti alimentari controllati sono di stagione e di standard qualitativo ottimale, le famiglie hanno mosso più di una critica proprio sulla qualità della pasta, spesso scotta o senza adeguato condimento. Un disservizio che non è giustificato, è stato aggiunto, dall'aumento di 200 pasti giornalieri da confezionare da parte della società di gestione.
 
 
 
 
 
 
Banner
RUBRICA ANNUNCI
Get the Flash Player To see this player.
Banner
Banner