free Pearl Jam album nice Daughtry hit qualitive Blood: The Last Vampire hit

free Pearl Jam album nice Daughtry hit qualitive Blood: The Last Vampire hit

 
 
Ulti Clocks content
Home Attualità S.Giovanni: verme nella pasta, incontro e nuovi accertamenti
24 | 10 | 2014 | 19:46
 258 visitatori online
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Repubblica.it > Homepage Repubblica.it: il quotidiano online in tempo reale.      Manovra, Renzi: "E' andata anche in Europa". Verso aggiustamento dello 0,30%      Ue chiede più soldi a Italia e Regno Unito, Cameron: "Non paghiamo"      Tutto pronto alla Leopolda, alle 20 parla Renzi      Landini: "Governo senza più consenso sull'economia. Saremo tantissimi in piazza"      Cgil, Squinzi: "Non è momento per scontro". Vendola: "Spero sindacato annunci sciopero". Camusso: "Decidiamo noi"      Articolo 18, scioperano scuola e trasporti: disagi in tutta Italia      Dolce e Gabbana assolti in Cassazione "perché il fatto non sussiste"      Giallo di Elena Ceste: avviso di garanzia al marito per omicidio      Persone scomparse, 30mila in Italia. La metà sono minori      Vincenzo è tornato a casa: “Ora sono più forte di prima”      Donna morta sotto i ferri: arrestati 3 medici per omicidio colposo      Negli ospedali un esercito di 25mila volontari, si celebra la giornata degli infermieri per passione      Salvate il pesce cocainomane interrogazione dei 5 Stelle      Berlusconi: "Fine dei servizi sociali anticipata a febbraio. Mi ricandiderò"      C'era una volta ''La Bandiera Rossa'': quella sinistra da Occhetto a Renzi      Reggio Calabria, voglia di buon governo (con 876 candidati)      Marino, il crollo del consenso: bocciato da otto romani su dieci      "E' lei la vera Maddalena". Svelato il mistero di Caravaggio      Stati generali dell'antimafia, l'abbraccio tra Don Ciotti e Saviano      I ragazzi dei tweet anti- narcos     
S.Giovanni: verme nella pasta, incontro e nuovi accertamenti
Sabato 01 Ottobre 2011 16:01
Sulla clamorosa vicenda del verme nella pastasciutta alla mensa della scuola materna ed elementare del Bani a S. Giovanni proseguono le indagini dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni, dell'azienda sanitaria e della Procura della Repubblica di Arezzo. Del resto, l'incontro di stamani tra una sessantina di genitori, il primo cittadino Maurizio Viligiardi, i responsabili di "Pluriservizi"  e la direzione scolastica ha messo in evidenza altri aspetti sui quali fare luce. Nel piatto di pasta "incriminato" sarebbero stati trovati anche dei non meglio precisati "puntini neri" che farebbero pensare addirittura a insetti. A chi di dovere il compito di dare risposte. Durante la riunione, nella quale le famiglie, attraverso i rappresentanti di classe, hanno ribadito la loro forte preoccupazione, secondo quanto ha riferito il sindaco Viligiardi, sembra che non sia emersa nessuna irregolarità nella fabbricazione degli alimenti. Il verme "originario", individuato da una maestra lo scorso 21 settembre è ancora sotto esame da parte dell'ufficio igiene della Asl e per la relazione finale bisognerà aspettare ancora. L'elemento più inquietante, però, è che i delegati di classe hanno confermato come un episodio analogo si sia ripetuto a distanza di neppure una settimana, quando altre insegnanti e alcuni bimbi avrebbero trovato nella pastasciutta dei granelli neri, di dimensioni maggiori di un chicco di pepe. Qualcuno azzarda che siano vermi essiccati o, come detto, insetti. Psicosi? Può essere, ma è certo che anche questo fatto nuovo sarà oggetto di accurate verifiche. D'altronde, durante la riunione, si è appreso che anche i piccoli della materna avrebbero notato la comparsa di strani "puntini" nelle vivande per tre giorni di fila. Sindaco e "Pluriservizi", dal canto loro, hanno cercato di rassicurare i genitori: l'amministrazione comunale e gli organi competenti stanno ritenendo la questione una priorità da chiarire . E mentre, da un lato, "Pluriservizi" e Comune precisano che i prodotti alimentari controllati sono di stagione e di standard qualitativo ottimale, le famiglie hanno mosso più di una critica proprio sulla qualità della pasta, spesso scotta o senza adeguato condimento. Un disservizio che non è giustificato, è stato aggiunto, dall'aumento di 200 pasti giornalieri da confezionare da parte della società di gestione.
 
 
 
 
 
 
Banner
RUBRICA ANNUNCI
Get the Flash Player To see this player.
Banner
Banner